Sapete che cos’è Club Dante?

 

Club Dante

Sapete che cos’è Club Dante? Si tratta del primo social network delle culture narrative, dove lettori e autori si danno del tu, scambiandosi opinioni, consigli e giudizi. Un nuovo piano di interazione tra chi il libro lo scrive e chi ne fruisce: senza filtri, diretto e immediato.

Club Dante è davvero un’idea giovanissima: nato da un’idea di Bruno Arpaia, Santiago Gamboa ed Emanuele Mioni (presidente della Concessionaria digitale Empower Consulting), è comparso online in italiano e spagnolo il 10 di maggio, anche è già in progetto l’apertura a numerose altre lingue.

Insomma, dimenticate le “vecchie” community sui libri: se “il medium è il messaggio”, la novità dirompente di Club Dante è proprio la sua varietà di forme e contenuti. In questo nuovo social network i lettori potranno dialogare con i propri autori preferiti, scoprire cosa leggono, dare consigli di lettura, organizzare la propria biblioteca e crearsi una rete di amici. Ma anche gli autori avranno la possibilità di rivolgersi in maniera diretta a una grande massa di persone che hanno tutte in comune la passione della lettura, ampliando così il numero dei propri lettori.

Oltre a questo, vi è anche un’Agorà, un luogo espressamente progettato per dibattere e discutere delle proprie idee, chiacchierare sulle ultime novità e trovare inchieste, blog, dossier tematici e tanto altro sulle tematiche più varie, dalla politica culturale al mercato del libro passando per video e foto reportage.

Se poi volete curiosare e scoprire anche quali scrittori hanno già aderito, vi basti sapere che ci sono già nomi del calibro di Roberto Saviano, Carlo Lucarelli, Paolo Giordano, Cristina Comencini, Luis Sepúlveda e… beh, cliccate qui e lo scoprirete. Buona avventura.

 

Inserito in: Novità
Alice de Carli Enrico

Articolo inserito da:

Alice de Carli Enrico è traduttrice e giornalista freelance. Ha cominciato a leggere romanzi all'età di 8 anni e non ha più smesso. È appassionata di scrittura e lettura, dell'uso corretto della lingua italiana, di viaggi lunghi ed economici, del suono delle parole e di mari in tempesta. Ovunque vada porta sempre un libro con sé, l'unico oggetto in grado di renderla quieta anche nelle più improbabili situazioni. Cosa fa su MeLoLeggo? Scrive recensioni, dirige le pubblicazioni, revisiona racconti e romanzi dando la caccia all'errore con la meticolosità di un cecchino (a volte gli stessi scritti tremano dalla paura). Lavora tanto e consuma poco: necessita solo di una coperta, un divano e ovviamente un libro.

Inserisci un commento