E il Premio Franz Kafka arriva anche in Italia

Franz Kafka

ITALIA – Il Premio Franz Kafka, riconoscimento internazionale della Repubblica ceca attribuito dalla Společnost Franze Kafky (Società Franz Kafka), ha da quest’anno un “gemello” italiano.

L’Accademia Italiana per l’Analisi del Significato del Linguaggio MeQRiMa ha infatti istituito la Prima Edizione del Premio K. Franz Kafka Italia. Come riporta l’Accademia, il Premio ha tre scopi: “celebrare la memoria di Franz Kafka, scrittore ai massimi vertici dell’arte letteraria mondiale; dare agli scrittori che parteciperanno al Premio il piacere e l’onore di essere qualificati con il nome di un autore tanto geniale e dall’umanità tanto grande; fornire un Premio che, in memoria della statura intellettuale e morale di Franz Kafka e per onorare gli Autori stessi, vuole esaltare l’importanza dell’arte letteraria nella cultura e nella civiltà umana, nella vita umana.

Sei sono le sezioni premiate:

–          Premio K. Franz Kafka Italia – Romanzi editi non insigniti di primo premio in altro Concorso;

–          Premio K. Franz Kafka Italia – Raccolta di racconti editi non insigniti di primo premio in altro Concorso;

–          Premio K. Franz Kafka Italia – Saggi editi relativi a qualsiasi autore di narrativa o a qualsiasi tematica letteraria non insigniti di primo premio in altro Concorso;

–          Premio K. SaEv. – Saggi editi sull’argomento dell’Evoluzione non insigniti di primo premio in altro Concorso;

–          Premio K. DiEv. – Dissertazioni edite o rilegate sull’argomento dell’Evoluzione non insignite di primo premio in altro Concorso.
Quota di partecipazione: 30,00 euro.

Termini di iscrizione: 30 giugno 2011

Inserito in: Concorsi, Novità
Alice de Carli Enrico

Articolo inserito da:

Alice de Carli Enrico è traduttrice e giornalista freelance. Ha cominciato a leggere romanzi all'età di 8 anni e non ha più smesso. È appassionata di scrittura e lettura, dell'uso corretto della lingua italiana, di viaggi lunghi ed economici, del suono delle parole e di mari in tempesta. Ovunque vada porta sempre un libro con sé, l'unico oggetto in grado di renderla quieta anche nelle più improbabili situazioni. Cosa fa su MeLoLeggo? Scrive recensioni, dirige le pubblicazioni, revisiona racconti e romanzi dando la caccia all'errore con la meticolosità di un cecchino (a volte gli stessi scritti tremano dalla paura). Lavora tanto e consuma poco: necessita solo di una coperta, un divano e ovviamente un libro.

Inserisci un commento