PARMA – ParmaPoesia Festival 2011

ParmaPoesia Festival – XII Edizione

PARMA – Dal 31 maggio all’8 luglio si terrà nel capoluogo emiliano la settima edizione del ParmaPoesia Festival, dedicato quest’anno alla memoria di Attilio Bertolucci, poeta caro alla città di cui ricorre il centenario della nascita.

Il Festival, che si inaugurerà il 31 maggio con lo spettacolo: “Il blues si racconta”, si svolgerà in tutta il territorio cittadino, in splendidi luoghi quali il Teatro Regio, il Castello dei Burattini, la Casa della Musica, la Biblioteca Civica, il Teatro del Tempo e altri ancora.

“Ci saranno volti nuovi: poeti emergenti, nazionali e stranieri. Ma anche attori di valore, grandi scrittori, che permetteranno di vivere, fino in fondo, tutte le vibrazioni profonde della poesia”, ha affermato Luca Sommi, Assessore alla Cultura.

Alcuni esempi?

Tra i nomi di spicco della scena italiana, Erri De Luca e Alberto Bevilacqua. Entrambi ospiti al Teatro Due in Piazza Shakespeare, il primo il 9 giugno alle ore 21.00 per lo spettacolo “La parola indelebile. Poesia finita sottopelle”, il secondo il 19 giugno, alla stessa ora, insieme a Nicola Crocetti, Davide Rondoni e Giuseppe Marchetti, con letture di Franco Branciaroli.

Ospite straniero di particolare rilevanza, invece, è Emir Kusturica, che alle 21.00 di venerdì 8 luglio, sempre al Teatro Due, presenterà la sua autobiografia, “Dove sono in questa storia”, in collaborazione con Solares Fondazione delle Arti.

Da non perdere, insomma!

Per maggiori informazioni su giorni, orari e costi, si consiglia di visitare il sito web ufficiale.

Sito internet di riferimento: Festivaldellapoesia.it

Inserito in: Eventi
Alice de Carli Enrico

Articolo inserito da:

Alice de Carli Enrico è traduttrice e giornalista freelance. Ha cominciato a leggere romanzi all'età di 8 anni e non ha più smesso. È appassionata di scrittura e lettura, dell'uso corretto della lingua italiana, di viaggi lunghi ed economici, del suono delle parole e di mari in tempesta. Ovunque vada porta sempre un libro con sé, l'unico oggetto in grado di renderla quieta anche nelle più improbabili situazioni. Cosa fa su MeLoLeggo? Scrive recensioni, dirige le pubblicazioni, revisiona racconti e romanzi dando la caccia all'errore con la meticolosità di un cecchino (a volte gli stessi scritti tremano dalla paura). Lavora tanto e consuma poco: necessita solo di una coperta, un divano e ovviamente un libro.

Inserisci un commento