Enzo D'Andrea

Archivio degli articoli di: Enzo D'Andrea

Enzo D’Andrea è un geologo che interpone alle attività lavorative la grande passione per la scrittura. Come tale, definendosi senza falsa modestia “Il più grande scrittore al di qua del pianerottolo di casa”, ha scritto molti racconti e due romanzi: “Le Formiche di Piombo” e "L'uomo che vendeva palloncini", di recente pubblicazione. Non ha un genere e uno stile fisso e definito, perché ama svisceratamente molti generi letterari e allo stesso tempo cerca di carpire i segreti dei più grandi scrittori.
Oltre che su MeLoLeggo, scrive di letteratura sul blog @atmosphere.a.warm.place, e si permette anche il lusso di leggere e leggere. Di tutto: dai fumetti (che possiede a migliaia) ai libri (che possiede quasi a migliaia). Difficile trovare qualcosa che non l’abbia colpito nelle cose che legge, così è piacevole discuterne con lui, perché sarà sempre in grado di fornire una sua opinione e, se sarete fortunati, potrebbe anche essere d’accordo con voi. Ama tanto la musica, essendo stato chitarrista e cantante in gruppi rock e attualmente ripiegato in prevalenza sull’ascolto (dei tanti cd che possiede, manco a dirlo, a migliaia). Cosa fa su MeLoLeggo? cerca di fornire qualcosa di differente dalle recensioni classiche, preferendo scrivere in modo da colpire il lettore, per pubblicizzare ad arte ciò che merita di essere diffuso in un Paese in cui troppo spesso si trascura una bellissima possibilità: quella di viaggiare con la mente e tornare ragazzi con un bel libro da sfogliare.

rss feed Facebook

Sito Internet →

Meno male che il tempo era bello, di Florence Thinard

Meno male che il tempo era bello, di Florence Thinard

Chi ama perdersi nelle immensità dei viaggi, specialmente se si viaggia in condizioni a dir poco inconsuete, non può che gradire un libro come Meno male che il tempo era bello. Tutto qui? No, certamente. Bisogna leggerlo per condividere o meno quel che sto scrivendo. Ma di certo non si tratta di un libro che […]

Pepi Mirino e l’invasione dei P.N.G. ostili

Pepi Mirino e l’invasione dei P.N.G. ostili

Più passa il tempo, e più ci accorgiamo di come la vita reale si mescoli sempre più con quella virtuale. E così, riusciamo a visitare mondi lontani nello spazio e nel tempo, vedere cose strane e inimmaginabili senza spostarci di un centimetro da casa nostra. E se la realtà smettesse di essere virtuale e si […]

Disturbi di luminosità, di Ilaria Palomba

Disturbi di luminosità, di Ilaria Palomba

Essere violati dentro significa perdere quell’integrità, non solo fisica, che ci rende “normali”. Essere violati dentro, di per sé, è la cosa più terrificante che possa vivere un essere umano, specie se in giovane età. La protagonista di Disturbi di luminosità, in effetti, ha vissuto proprio questo. Subìto uno stupro in giovanissima età, porta con […]

Jungle Rudy, di Jan Brokken

Jungle Rudy, di Jan Brokken

Sono cresciuto a pane e libri, a pane e fumetti, a pane e sogni d’avventura. Mi ricordo il Sudamerica di Mister No, quei paesi sconfinati che sorvolava con il suo scassatissimo piper che per avviarlo ci voleva il calcione giusto nel punto esatto. Il Sudamerica dei misteri, della malavita, degli indios e degli avventurieri ma […]

Ci si vede all’Obse, di Cilla Jackert

Ci si vede all’Obse, di Cilla Jackert

Scrivere di ragazzi, da adulti, è molto difficile. Ne so qualcosa anch’io. Allo stesso tempo è un’esperienza così affascinante che non vorresti mai tornare indietro. Sarà per quel pizzico di bambino–ragazzino che resta dentro ognuno di noi, sarà per quella nostalgia canaglia che ci riporta immancabilmente al tempo trascorso in fretta e furia, senza sapere […]

Beautiful Music, di Michael Zadoorian

Beautiful Music, di Michael Zadoorian

Beautiful Music è quello che dice di essere. Un inno alla musica, alla vita. La musica che aiuta a concentrarsi, a sfogare la rabbia quando ascolti rock a tutto volume, o a sentirti raccolto in te stesso in una mattinata uggiosa di novembre, sulle note di una canzone intimistica, o a farti accapponare la pelle nei […]