Recensione: L’ostinato silenzio delle stelle, di Massimiliano Malerba

L'ostinato silenzio delle stelle

L’ostinato silenzio delle stelle

“Vengono da lontano, dall’inverno. Lucibene dice che vengono da molto distante, da posti che non possiamo conoscere, che non conosceremo mai. Dice che vengono dalle Stelle”.

Storie che provengono da futuri immaginifici, racconti di futuri possibili, futuri “altri” e “altrove”, frammenti di mondi  alternativi e realistici: tutto questo è L’ostinato silenzio delle stelle, prima antologia di Massimiliano Malerba, ingegnere aerospaziale, esperto di Information Tecnology e, soprattutto, autore di fantastico e fantascientifico.

Nove racconti intensi, eclettici, cristallizzati in un istante, figli di un mondo governato dal Caos all’interno del quale non esiste Destino, non vi è Fato ma solo l’opprimente, inesorabile silenzio dell’Universo. In questo mondo fatto di buio e quiete eterna è proprio il conflitto interiore il vero protagonista incontrastato: quella costante tensione umana che spinge ogni personaggio a porsi domande, a lottare contro l’apparente realtà, a fidarsi del proprio Io e rifuggire la mera consapevolezza dei sensi.

E proprio la fantascienza si rivela a volte più vicina di quanto riusciamo a immaginare: è il nostro oggi alternativo, è una scelta al contrario, un’imprevista stoccata di scherma nell’incontro della vita, un mezzo attraverso il quale interrogarsi sui grandi temi dell’esistenza umana.

Un esordio narrativo di rara bellezza; un libro che con il suo stile musicale – a tratti ipnotico – e la sua profondità  avvince sin dalla prima pagina il lettore e lo avviluppa totalmente, rendendolo al contempo spettatore e coprotagonista filosofico della narrazione.

Alcuni libri vengono cercati, inseguiti, braccati, altri invece ti capitano per caso, fanno capolino nella tua vita quasi per gioco e inaspettatamente, all’improvviso, ti entrano dentro, ti sconvolgono…e ti cambiano per sempre. Questo è stato per me L’ostinato silenzio delle stelle.

Autore: Massimiliano Malerba

Titolo: L’ostinato silenzio delle stelle

Pagine: 126

Casa editrice: Wild Boar Edizioni (per conto di Rill - Riflessi di Luce Lunare)

Prezzo: 9,00 euro

Inserito in: Novità, Recensioni
Roberta Taverna

Articolo inserito da:

Di giorno Roberta Taverna, dottoressa in giurisprudenza , corre tra un’aula di tribunale e l’altra, mentre la sera si dedica al primo grande amore della sua vita: i libri. Lettrice instancabile, fa scorrere tra le sue dita le pagine di centinaia di libri ogni anno; legge in treno, mentre corre sul tapis roulant in palestra, camminando per strada… Predilige i romanzi contemporanei stranieri, con qualche ciclica capatina tra classici dell’Ottocento. Ha frequentato corsi di giornalismo e di scrittura comico-creativa, ha collaborato con alcune testate locali e ha fatto parte della giuria del concorso letterario Casa Sanremo Writers 2014. Ha creato e coordina il sito letterario Inkbooks. Cosa fa su MeLoLeggo? Legge molto, cerca di smaltire la pila infinita di volumi che si moltiplicano inspiegabilmente ogni giorno sugli scaffali di casa e recensisce tutto ciò che scopre imperdibile.

1 commento su "Recensione: L’ostinato silenzio delle stelle, di Massimiliano Malerba"

Trackback | Commenti RSS Feed

Link in entrata

  1. Recensione: L’ostinato silenzio delle ste... | mercoledì 2 aprile 2014

Inserisci un commento