FIRENZE – Il Premio Gregor von Rezzori diventa Festival degli scrittori, 15-17 giugno

Firenze

FIRENZE – Dal 15 al 17 giugno si terrà nel capoluogo fiorentino un nuovo Festival letterario: il Festival degli scrittori. Nasce dalla manifestazione dedicata al Premio Gregor Von Rezzori, oggi alla sua quinta edizione, e dall’impegno della Fondazione Santa Maddalena ed è volto a promuovere il talento degli scrittori più originali senza porre confini di nazionalità o cultura e assumendo quindi un risvolto internazionale di grande importanza.

Sono due le categorie per l’assegnazione dei premi:

–         una dedicata alla migliore opera di narrativa straniera tradotta in Italia, per la quale si contendono il titolo David Mitchell, con “I mille autunni di Jacob de Zoet” (ed. Frassinelli),  Aleksandar Hemon con “Il progetto Lazarus” (ed. Einaudi), Miguel Syjuco con “Ilustrado” (ed. Fazi), Wells Tower con “Tutto bruciato, tutto devastato” (ed. Mondadori) e Marie Ndiaye con “Tre donne forti” (ed. Giunti);

–         l’altra dedicata alla migliore traduzione in italiano di un’opera di narrativa straniera, per la quale è stato attribuito un ex-equo alla traduzione del “Grande Gatsby” di Francis Scott Fitzgerald a Tommaso Pincio (ed. Minimum Fax), Franca Cavagnoli (ed. Feltrinelli) e Roberto Serrai (ed. Marsilio).

Gregor von Rezzori

La cerimonia di premiazione si terrà il 17 giugno alle 18.30 presso il Salne dei Cinquecento in Palazzo Vecchio, a Firenze.

Si svolgeranno inoltre numerosi incontri in diversi luoghi cittadini che vedranno scrittori e attori protagonisti di emozionanti interventi. Tra questi si segnala la serata del 16 giugno, in cui Isabella Rossellini e Colm Tóibín presenteranno sul palco dell’Odeon un recital “Sull’Amore” che farà rivivere le parole e le emozioni di celebri amanti della storia come Napoleone e Giuseppina Beauharnais o Gabriele D’Annunzio e Eleonora Duse, o le appassionate lettere di Oscar Wilde e Marcel Proust.


Inserito in: Eventi
Alice de Carli Enrico

Articolo inserito da:

Alice de Carli Enrico è traduttrice e giornalista freelance. Ha cominciato a leggere romanzi all'età di 8 anni e non ha più smesso. È appassionata di scrittura e lettura, dell'uso corretto della lingua italiana, di viaggi lunghi ed economici, del suono delle parole e di mari in tempesta. Ovunque vada porta sempre un libro con sé, l'unico oggetto in grado di renderla quieta anche nelle più improbabili situazioni. Cosa fa su MeLoLeggo? Scrive recensioni, dirige le pubblicazioni, revisiona racconti e romanzi dando la caccia all'errore con la meticolosità di un cecchino (a volte gli stessi scritti tremano dalla paura). Lavora tanto e consuma poco: necessita solo di una coperta, un divano e ovviamente un libro.

Inserisci un commento