Spicca il volo, di Michael A. Singer

Spicca il volo

Spicca il volo

Il mercato dei libri americano offre una pletora di pubblicazioni new age, una spiritualità laica tesa a conquistare la serenità dello spirito basandosi su teorie antichissime (spesso rivisitate) e nuove seguendo i consigli di guru più o meno affermati e più o meno autentici. E come in tutti i grandi “mercati” diventa talora difficile individuare i veri maestri, i veri libri, i veri insegnamenti. Ho letto tanti libri di questo genere e Spicca il volo di Michael A. Singer emerge tra gli altri perché non promette chimere spirituali: aiuta a guadarsi dentro con onestà, a esplorare la propria sostanza al di là delle forme che il vivere assume. Non è un vademecum di regole da seguire: stabilisce un tracciato interiore che porti a una vera crescita spirituale.

Oltre al contenuto, il libro ha anche una solida struttura narrativa costruita in crescendo. Si parte dai concetti elementari, quali l’individuare la voce petulante e perenne che è dentro ognuno di noi, per poi passare ai modi per andare oltre tale voce, più in profondità, lasciando sempre e comunque fluire la vita. Per esemplificare tale fluire, l’autore usa un’immagine bella ed efficace: come un pesce fluttua nel suo habitat naturale, l’acqua, e per contro così non sarebbe in grado di fare se lo stesso elemento cambiasse consistenza e si trasformasse in ghiaccio, così noi dovremmo permettere alle esperienze che la vita ci propone, propina o impone di continuare a scorrere in un costante fluire di lezioni da apprendere senza mai chiudere il nostro cuore, senza mai lasciare che tali esperienze si cristallizzino nella nostra anima. È questo, secondo Michael A. Singer, il segreto della serenità, della pace del cuore.

Le sue idee sono semplici (non semplicistiche) ma non di facile applicazione. Certo, il fatto che Singer sia americano e con un percorso spirituale rivolto all’oriente non sempre consente di condividere le sue illuminanti e illuminate teorie, ma il libro rimane una punta di diamante nel settore della new age. Scritto nel 2007, pubblicato in italiano nel 2012, il titolo dell’originale inglese è The Untethered Soul, ovvero L’anima senza briglie.

Il volume si chiude con un capitolo bellissimo che tenta di cogliere l’essenza dello sguardo di Dio rivolto a noi esseri umani e in quelle righe raggiunge il sublime. Fa venire voglia di avvicinarsi a quella luce per godere un po’ dell’inestimabile e ineffabile riflesso di pace del cuore e di amore.

Autore: Michael A. Singer

Titolo: Spicca il volo

Titolo originale: The Untethered Soul

Traduttore: Nicoletta Cherubini

Pagine: 288

Casa editrice: Bis edizioni

Prezzo: 11,00 euro

Inserito in: In libreria, Novità, Recensioni
Raffaella De Lia

Articolo inserito da:

Raffaella De Lia è riuscita a fare della sua passione per le lingue e per le parole il suo lavoro. Laureta in lingue in Italia, lavora come redattrice alla sede centrale dell’ONU a New York. La passione per le parole le è stata trasmessa da sua madre che le leggeva delle storie quando lei era ancora troppo piccola per poter godere della lettura e dalla sua maestra elementare che faceva lo stesso con tutto il resto della classe. Innamorata delle parole lette, parlate, scritte e ascoltate, Raffaella legge, parla, scrive e occasionalmente ascolta in cinque lingue. Tra le sue passioni figurano la buona tavola, la sua bicicletta, la disco music, un bel film visto al cinema e ogni libro che la faccia sorridere, riflettere, commuovere, “vivere” una storia come se fosse la sua. Cosa fa su MeLoLeggo? Imbattutasi nel sito in una crisi di astinenza da libri, ha subito riconosciuto nei redattori di MeLoLeggo delle anime affini, ha avvertito in loro i “sintomi” della stessa “malattia” e ha chiesto di potersi unire a loro nel viaggio infinito a libri aperti.

Inserisci un commento