In libreria: Villa Cognento – Dalle origini al Santuario, di Nino Roveda

Villa Cognento

Villa Cognento

Cognento, chiamato familiarmente anche “San Geminiano” per l’importante santuario che vi sorge, è uno dei numerosi borghi che un tempo costellavano la fiorente campagna nelle immediate vicinanze di Modena. Piccolo satellite, oggi sempre più attratto nell’orbita del comprensorio urbano, ha tuttavia saputo custodire un ricco patrimonio di memorie e, insieme ad esso, un senso forte di “comunità”. Di questo valore essenziale Nino Roveda si fa interprete appassionato, dando avvio a una cospicua opera di raccolta, diffusione e conservazione della memoria storica e contemporanea di Cognento.

Con più di 700 immagini tra cartoline antiche, fotografie d’epoca, mappe, disegni, documenti e scatti recenti, “Villa Cognento” rappresenta la più completa raccolta di notizie e testimonianze sul piccolo borgo noto soprattutto per il Santuario di San Geminiano. Un lavoro ambizioso, destinato ad accrescersi con future pubblicazioni, che nasce da un sentimento sincero di affetto e devozione: Roveda, originario della Bassa modenese e cognentese d’adozione, conquista sul campo la piena cittadinanza geminiana, offrendo alla sua comunità una ricerca analitica e curata nei minimi dettagli e, più in generale, una convincente testimonianza di amore verso la “piccola patria” che ci è data in sorte.

Inserito in: In libreria, Novità
Redazione

Articolo inserito da:

Scopri di più sulla Redazione di MeLoLeggo.it

Inserisci un commento