Il ragazzo che si risvegliò uomo, di Martin Pistorius

Il ragazzo che si risvegliò uomo

Il ragazzo che si risvegliò uomo

Questa è la vera storia di Martin Pistorius, un ragazzo sudafricano che una mattina dei suoi dodici anni perde la capacità di parlare. Inizia un misterioso quanto sofferto declino del corpo del giovane che, oltre alla capacità di esprimersi, perde anche quella di muoversi e deambulare. Piano piano smette persino di essere cosciente, riducendosi allo stato vegetativo.

I genitori di Martin non si danno per vinti: cercano di aiutarlo con ogni mezzo e contattano esperti da tutto il mondo per tentare di capire cosa sia successo al figlio e come aiutarlo. Tuttavia, nessuno riesce a comprendere le cause di questo malessere e gli anni passano. Gradualmente Martin riacquista coscienza di se stesso, ma resta comunque imprigionato in un corpo che non vuole rispondere ai suoi comandi. Solo grazie grazie alle cure di una educatrice, una donna molto attenta di nome Virna, Martin riesce infine a riacquistare di nuovo la possibilità di farsi capire. Da quel momento vengono riprese le cure e, ancora dopo moltissimi anni, Martin si riappropria della capacità di comunicare con il mondo.

La fascia intorno alla testa sembra più stretta questa mattina, mentre faccio pratica col mio computer. A circa metà c’è un cerchio tutto nero, che cerco di utilizzare per dirigere un raggio infrarossi sullo schermo del computer, con un leggero movimento della testa. Schiacciare le mie deboli mani su uno degli interruttori mi facilita la scelta della parola che voglio dire. Il dispositivo dovrebbe aiutarmi a velocizzare il processo di comunicazione, ma sto impiegando tanto tempo per imparare a usarlo. Il desiderio di padroneggiare questo sistema di comunicazione mi assorbe completamente: cerco di controllare gli interruttori, ricordo dove si trovano i simboli che abbiamo inserito nel computer, nelle griglie.

A volte abbiamo bisogno anche di questo: di storie coraggiose che possano illuminare le nostre giornate e rendere le nostre vite più ricche. Martin Pistorius riesce, in modo coraggioso, a raccontare la sua storia, di come si è ammalato e di come è cresciuto e ha imparato a convivere con la sua malattia fin quasi a piegarla. Perchè Martin oggi, malgrado sia riuscito a riprendere possesso  della sua vita, ancora non  è riuscito a riprendere il possesso del suo corpo. Una vicenda che narra di sofferenza e difficoltà, ma ricca di speranza e di voglia di farcela.

Il Ragazzo che si risvegliò Uomo (Corbaccio editore) è un libro fantastico che scalderà i vostri cuori e vi farà riflettere sulla vostra vita e le vostre giornate lasciandovi comunque addosso una piacevole sensazione di benessere e di ottimismo.

Consigliatissimo.

Autore: Martin Pistorius

Titolo: Il ragazzo che si risvegliò uomo

Titolo originale: Ghost Boy

Traduttore: Anna Talò

Pagine: 288

Casa editrice: Corbaccio

Prezzo: 16,90 euro

Inserito in: Novità, Recensioni

Articolo inserito da:

Gabriele Scandolaro è dottore in Lettere Moderne ed educatore ed è un lettore proprio come voi. La sua passione è iniziata in tenera età grazie ad una nonna molto speciale che passava i pomeriggi raccontandogli favole e leggendogli libri. Ma non ne aveva mai abbastanza. Ha iniziato a leggere per conto suo e da allora non ha più smesso. Legge qualsiasi cosa: fantasy, gialli, saggi, romanzi rosa, horror, testi scolastici, fiabe, manuali. La sua passione lo ha portato a laurearsi in Lettere Moderne perché unica scelta possibile per un lettore così avido come si descrive. Quando non legge suona il violino. Non riesce a immaginare una vita senza libri e senza musica. Cosa fa su MeLoLeggo? Recensisce i nuovi autori e si dedica a raccontarli attraverso le interviste.