Ecco il Festival della Letteratura della Costa Etrusca: un Parco di Autori. 28-31 luglio

Un Parco di Autori

CECINA (LI) – Alla seconda edizione il Festival della Letteratura  della Costa Etrusca “Un Parco di Autori”, che quest’anno si svolgerà tra il 28 e il 31 luglio, sempre presso il Parco di Villa Guerrazzi, località La Cinquantina a Cecina, in provincia di Livorno.

Il Festival, promosso dal Comune di Cecina, viene organizzato e diretto dall’Associazione culturale Aruspicina con il sostegno della Fondazione culturale Hermann Geiger e prevede numerosi interventi che sapranno sicuramente intrattenere il pubblico e regalare delle splendide giornate all’insegna della letteratura.

Vi saranno presentazioni, dibattiti e interviste aventi come temi trainanti la letteratura in primis, ma anche musica – con concerti jazz a cura dell’Associazione Beat, arte – con il Simposio di Scultori di Legno locali, attualità, politica, progresso e scienza. Ad accompagnare la curiosità intellettuale si potrà inoltre seguire un percorso enogastronomico che farà felici i più esigenti appetiti, con prodotti e vini tipici del territorio.

Come l’anno scorso saranno presenti personaggi illustri non solo del mondo dell’editoria ma provenienti da settori diversi che riconsacreranno la manifestazione come un vero e proprio festival culturale a 360 gradi. Alcuni degli ospiti di quest’anno sono Antonio Caprarica, Barbara Alberti, Massim Fini, Vittorio Marchi, Roberto Giacobbo, Paolo Crepet e Margherita Hack.

Se già alla sua prima edizione,  con oltre ottomila presente, il Festival è stato considerato un successo, quest’anno non sarà da meno.

 

Inserito in: Eventi, Novità
Alice de Carli Enrico

Articolo inserito da:

Alice de Carli Enrico è traduttrice e giornalista freelance. Ha cominciato a leggere romanzi all'età di 8 anni e non ha più smesso. È appassionata di scrittura e lettura, dell'uso corretto della lingua italiana, di viaggi lunghi ed economici, del suono delle parole e di mari in tempesta. Ovunque vada porta sempre un libro con sé, l'unico oggetto in grado di renderla quieta anche nelle più improbabili situazioni. Cosa fa su MeLoLeggo? Scrive recensioni, dirige le pubblicazioni, revisiona racconti e romanzi dando la caccia all'errore con la meticolosità di un cecchino (a volte gli stessi scritti tremano dalla paura). Lavora tanto e consuma poco: necessita solo di una coperta, un divano e ovviamente un libro.

Inserisci un commento