In libreria: Il teatro della sicurezza, di Sonia Stefanizzi

Il teatro della sicurezza

Esce in libreria il 7 novembre “Il teatro della sicurezza. Attori, pratiche e rappresentazioni”, di Sonia Stefanizzi, con il contributo di Carlo Pisano e Valeria Verdolini.

Molti esponenti del mondo politico e alcune trasmissioni televisive fanno spesso leva sul binomio metropoli-pericolo per incrementare il proprio consenso o la propria audience. Anche la recente crisi economica viene additata come fonte di insicurezza, drammi familiari e possibile detonatore di clamorose azioni violente. Quanto c’è di vero e quanto invece di costruito o percepito?

Porre l’accento sulla sicurezza è conseguenza, secondo Stefanizzi, “dell’incapacità da parte dei poteri pubblici di affrontare e dare soluzione a un ampio insieme di problemi che caratterizzano le aree urbane. Se oggi vivessimo in un contesto sociale, economico o politico ove fosse garantita una piena soddisfazione dei bisogni […] presumibilmente tale problematica sparirebbe dall’agenda politica, non perché i cittadini potrebbero sentirsi garantiti dai rischi di criminalità o dai fastidi delle inciviltà, ma semplicemente perché essi confiderebbero a ragione nelle possibilità, da parte ella classe politica, di governare i problemi attraverso azioni di inclusione sociale”.

Il saggio si propone innanzitutto di decostruire le più improprie retoriche securitarie, analizzando casi metropolitani simbolo (come quello di via Padova a Milano), che come tali hanno riflessi a livello nazionale, per dimostrarne l’eccessiva esposizione mediatica e proporre soluzioni ai conflitti prescindendo dalle logiche repressive. Non mancano l’analisi di contesti rurali – per cercare di comprendere la fondatezza o meno della concezione diffusa “città insicura/provincia tranquilla” – e delle politiche di sicurezza messe in pratica a livello statale e locale, per capire se davvero rispondono ai bisogni della popolazione o sono solo fonte di consenso a breve termine.

L’autrice. Sonia Stefanizzi è professore associato in Sociologia presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale nell’Università degli Studi di Milano-Bicocca. È autrice di articoli scientifici e di pubblicazioni didattiche – recente Il ragionamento sociologico, McGraw-Hill 2012 – e di libri di ricerca e divulgazione – ricordiamo L’usura. Un servizio illegale offerto dalla città legale, Bruno Mondadori 2007, scritto con il giudice Rosario Spina.

Inserito in: In libreria, Novità
Redazione

Articolo inserito da:

Scopri di più sulla Redazione di MeLoLeggo.it

Inserisci un commento