Un regalo da Tiffany, di Melissa Hill

Un regalo da Tiffany

La copertina recita “tra i dieci libri più letti negli ultimi anni”. Sarà anche vero, visto il numero di copie vendute, ma di fatto Un regalo da Tiffany  è molto probabile che non si attesti tra i dieci libri più amati dell’ultimo decennio.  Edito lo scorso anno dalla Newton Compton Editori, scritto da Melissa Hill e tradotto a sei mani da Milvia Faccia, Roberto Lanzi e Rosa Prencipe, si propone come un romanzo d’amore quando invece ha tutta l’aria di essere piuttosto un’astuta mossa di marketing per poter cavalcare l’onda dei festeggiamenti per l’anniversario dei cinquant’anni del famoso film di Audrey Hepburn, Colazione da Tiffany.

La storia ha inizio proprio presso Tiffany, la gioielleria di New York forse più celebre al mondo, dove Gary sta acquistando un braccialetto per la sua ragazza e Ethan, insieme alla figlia, un anello per un’imminente proposta di matrimonio. Il caso vuole che Gary venga però investito appena fuori del negozio, che Ethan lo soccorra e che i pacchetti, nel trambusto creatosi, vengano scambiati. Da qui in poi l’equivoco non tarda a crearsi, ma l’espediente narrativo, pur povero, non viene certamente sorretto da un ritmo sufficientemente sostenuto da tener desta l’attenzione e la curiosità del lettore. Al contrario, per tutto il libro l’unica domanda che viene spontaneo sollevare è: perché non dialogano? Forse anche l’autrice se lo è chiesta in corso di stesura, altrimenti non avrebbe certo avuto bisogno di così tante meticolose e prolisse descrizioni dei pensieri di ciascun personaggio per andare a giustificare una così patente lacuna di senso pratico.

C’è comunque da dire che il finale, sì, resta del tutto inatteso e con l’effetto a sorpresa riesce un poco a “salvare” le 401 pagine del romanzo.

Autrice: Melissa Hill

Titolo: Un regalo da Tiffany

Titolo originale: Something from Tiffany's

Traduttori: Milvia Faccia (capp. 1-21), Roberto Lanzi (capp. 22-34), Rosa Prencipe (capp.35-Epilogo)

Pagine: 401

Casa editrice: Newton Compton Editori

Prezzo: 5 euro

Inserito in: Novità, Recensioni
Alice de Carli Enrico

Articolo inserito da:

Alice de Carli Enrico è traduttrice e giornalista freelance. Ha cominciato a leggere romanzi all'età di 8 anni e non ha più smesso. È appassionata di scrittura e lettura, dell'uso corretto della lingua italiana, di viaggi lunghi ed economici, del suono delle parole e di mari in tempesta. Ovunque vada porta sempre un libro con sé, l'unico oggetto in grado di renderla quieta anche nelle più improbabili situazioni. Cosa fa su MeLoLeggo? Scrive recensioni, dirige le pubblicazioni, revisiona racconti e romanzi dando la caccia all'errore con la meticolosità di un cecchino (a volte gli stessi scritti tremano dalla paura). Lavora tanto e consuma poco: necessita solo di una coperta, un divano e ovviamente un libro.

Inserisci un commento