TORRE PELLICE (TO) – “Una torre di libri”, 26 giugno-31 luglio

Torre Pellice

TORRE PELLICE – Nata da un’idea di Manuel Kromer e Walter Eynard, giunge alla quarta edizione la manifestazione “Una torre di libri” del comune piemontese della Val Pellice, centro principale della Chiesa Valdese in Italia.

Il filo conduttore che guiderà gli appuntamenti di quest’anno sarà il binomio “Nazioni/Narrazioni”, che verterà su una tematica sempre attuale ma resa ancor più cara in questo 150esimo anno dell’Unità d’Italia:

Nella realtà di oggi c’è da chiedersi se abitando uno stato-nazione davvero condividiamo una lingua, una storia, un territorio, una cultura, un’etnia… È vero che ci identifichiamo in una comune identità? O sono ‘tutte storie’ e ci interessa di più raccontarci come persone che si muovono globalmente e liberamente fra modelli culturali diversi e in costante mutamento?

La manifestazione culturale, punto di riferimento per gli amanti del libro, si svolgerà per le vie e le piazze del centro storico della città. Gli appuntamenti in programma sono molti e tutti gratuiti (ad eccezione del concerto di Giorgio Conte che si terrà il 29 luglio – 10 euro).

“Una torre di libri”

Sul sito internet della manifestazione è possibile scaricare il programma dettagliato, ma per dare un’idea di ciò che ci aspetta basti dire che, dopo un’anteprima della manifestazione l’11 giugno, in cui Alessandro Barbero presenterà il suo nuovo libro “Gli occhi di Venezia”, l’inaugurazione sarà affidata il 26 giugno ad Andrea Camilleri, che riceverà il titolo di cittadino onorario.
La manifestazione è stata ideata e promossa dal Comitato promotore (Comune di Torre Pellice, Libreria Claudiana di Torre Pellice, Claudiana Editrice, Fondazione Centro Culturale Valdese, Associazione SPAD), dal Gruppo dei collaboratori scientifici e dalla Segreteria organizzativa, responsabile dell’organizzazione pratica e logistica della manifestazione.

 

Sito internet di riferimento: unatorredilibri.it

Inserito in: Eventi
Alice de Carli Enrico

Articolo inserito da:

Alice de Carli Enrico è traduttrice e giornalista freelance. Ha cominciato a leggere romanzi all'età di 8 anni e non ha più smesso. È appassionata di scrittura e lettura, dell'uso corretto della lingua italiana, di viaggi lunghi ed economici, del suono delle parole e di mari in tempesta. Ovunque vada porta sempre un libro con sé, l'unico oggetto in grado di renderla quieta anche nelle più improbabili situazioni. Cosa fa su MeLoLeggo? Scrive recensioni, dirige le pubblicazioni, revisiona racconti e romanzi dando la caccia all'errore con la meticolosità di un cecchino (a volte gli stessi scritti tremano dalla paura). Lavora tanto e consuma poco: necessita solo di una coperta, un divano e ovviamente un libro.

Inserisci un commento