Ravenna – apre la nuova sede della biblioteca Ada Ottolenghi

Ravenna

Aprirà i battenti il prossimo mercoledì alle ore 17.00 la nuova sede della biblioteca di Ravenna “Ada Ottolenghi”, situata al secondo piano dell’edificio di Marina di Ravenna, presso il piazzale Marinai d’Italia. All’inaugurazione prenderanno parte il sindaco Fabrizio Matteucci, la presidentessa dell’Istituzione Biblioteca Classense Livia Zaccagnini e Guido Ottolenghi, rappresentante dell’omonima famiglia. Oltre a servizi e uffici, la nuova sede della biblioteca comprenderà un laboratorio e sale dedicate a bambini e adulti in uno spazio complessivo di 228 metri quadrati.

Molte sono le iniziative in programma già a partire da giovedì 22, quando alle 21.00 si terrà un incontro dedicato agli adulti con lo scrittore Eraldo Baldini e la conduzione di Giuseppe Bellosi. Seguiranno poi due incontri dedicati agli adolescenti e alla musica il pomeriggio di venerdì 23, prima col direttore artistico di Bronson Produzioni Christopher Angiolini e poi con Medialibraryonline, ovvero la piattaforma che permette di scaricare musica gratuitamente e legalmente. Per finire la settimana in bellezza, la mattina di sabato 24 prevede invece un incontro per i più piccini con la lettura di brani tratti da “Il gatto con gli stivali” e “Il soldatino di piombo” a cura dei volontari del progetto Nati per leggere e con il pittore Mattia Battistini che, per l’occasione, tradurrà dal vivo le favole in immagini.

 

Inserito in: Novità
Alice de Carli Enrico

Articolo inserito da:

Alice de Carli Enrico è traduttrice e giornalista freelance. Ha cominciato a leggere romanzi all'età di 8 anni e non ha più smesso. È appassionata di scrittura e lettura, dell'uso corretto della lingua italiana, di viaggi lunghi ed economici, del suono delle parole e di mari in tempesta. Ovunque vada porta sempre un libro con sé, l'unico oggetto in grado di renderla quieta anche nelle più improbabili situazioni. Cosa fa su MeLoLeggo? Scrive recensioni, dirige le pubblicazioni, revisiona racconti e romanzi dando la caccia all'errore con la meticolosità di un cecchino (a volte gli stessi scritti tremano dalla paura). Lavora tanto e consuma poco: necessita solo di una coperta, un divano e ovviamente un libro.

Inserisci un commento