Per Leone Editore: Sole nero, di Marco Righetti

Sole nero

La luce del giorno si è spostata in cielo, dove è appena iniziata la notte. Velature altissime, gonfie, solcano la volta. La cosa inquietante è il colore, verde chiaro. L’aurora boreale ha la forma di un sipario immenso steso fin qui, appena oltre il tropico del Cancro.

2022, Milano. Federico Loriga, un geochimico, viene svegliato in piena notte dal fratello, nel Sahara per lavoro, che gli chiede di raggiungerlo urgentemente; di più non può e non riesce a dire. Nemmeno due giorni dopo è nel sud dell’Algeria, nella più grande centrale solare esistente, appena entrata in funzione a dispetto delle compagnie petrolifere. Del fratello Gian Mario, però, nessuna traccia. La sola certezza è che era lui al telefono. Lo scenario si allarga, il deserto accoglie storie, leggende, episodi imprevisti. Federico vede la propria Milano ormai sepolta in una memoria inutile mentre qualcosa sta avvenendo nella natura, negli eventi di cui è protagonista e nella sua stessa persona. Qualcosa che potrebbe evolvere verso cambiamenti irreversibili. Fra un sopra e un sotto sempre più vicini, quasi i poli di un arco voltaico, i protagonisti dell’avventura sono costretti a viverne ogni implicazione. Scintilla può essere qualunque cosa, anche un’improvvisa veggenza.

L’autore. Marco Righetti, romano, classe 1958, è un ex avvocato penalista e si sta laureando per la seconda volta in Lettere. Vincitore di numerosi premi letterari per teatro, poesia e narrativa, è presente su numerosi blog e collabora con testi e recensioni a varie riviste letterarie.

Inserito in: In libreria, Novità
Redazione

Articolo inserito da:

Scopri di più sulla Redazione di MeLoLeggo.it

Inserisci un commento