NAPOLI – “Un’altra galassia – Napoli Sotterranea”, 3-5 giugno

Un’altra galassia – Napoli sotterranea

Napoli ci prova: obiettivo è riappropriarsi di una festa del libro. Il nome scelto per l’evento sembra quasi rievocare l’altra faccia di una  città che sa essere anche portatrice di cultura, veicolo di integrazione e scambio: “Un’Altra Galassia – Napoli Sotterranea”.

Dal 3 al 5 giugno si svolgeranno gli incontri con scrittori italiani e stranieri nei siti più suggestivi della città, tra cui il Sagrato e il Refettorio della Chiesa di San Paolo Maggiore, Piazza San Gaetano e addirittura i cunicoli meno conosciuti della Napoli Sotterranea.

I nomi dei partecipanti? Tanti e importanti: Ascanio Celestini, Valerio Magrelli, Letizia Muratori… Charles Baudelaire e Mordecai Richler! Eh si, proprio loro! Perché il 4 giugno alle 21.00 nella Napoli sotterranea Giuseppe Montesano, grande studioso dell’autore francese, farà da medium rispondendo per lui alle domande dei lettori; a seguire Matteo Codignola invocherà invece lo scrittore canadese. Sedute spiritico-letterarie di tutto rispetto insomma.

Il costo dell’iniziativa è totalmente gratuito, non pagherete nemmeno il biglietto! Ma come faranno mai visto che quest’Altra Galassia, questa Napoli Sotterranea si propone in maniera interamente indipendente senza nessun tipo di patrocinio né finanziamento pubblico? È  un’iniziativa privata che propone e regala ai cittadini eventi e laboratori unici e gratuiti. Come se non bastasse, ci saranno sconti presso le librerie convenzionate per l’acquisto di libri e in tutti i locali del centro che appoggiano l’iniziativa esponendone il logo.  Cosa si potrebbe desiderare di più?

Per maggiori informazioni, siete invitati a consultare il programma della manifestazione sul sito ufficiale dell’evento.

Sito internet di riferimento: www.unaltragalassia.it

Inserito in: Eventi
Luca Durante

Articolo inserito da:

Luca Durante è giornalista ed esperto di marketing online. Pacato e riflessivo, perde la sua compostezza solo ai concerti dei Bauhaus e a contatto con l'acqua fredda (un po' come i Gremlins dopo la mezzanotte). I primi romanzi che ha letto sono stati quelli di Fante e Bukowski, di cui attende ancora (invano) nuovi lavori, e nutre un amore cieco e smisurato (e parimenti invano) per la Santacroce. Come pianista (e che pianista!) si sente artista nell'anima. Cosa fa su MeLoLeggo? Legge, recensisce, critica ma, soprattutto, diffonde: sa come focalizzare l'attenzione con le sue semisegrete tecniche di marketing, conosce Facebook meglio di Zuckenberg e GooglePlus meglio di Google.

Inserisci un commento