La Leggenda del Cacciatore di Vampiri, di Seth Grahame-Smith

La leggenda del cacciatore di vampiri

Prima che lei apra questo pacchetto devo chiederle di accettare le seguenti condizioni. È questa la prima frase di una lettera che lo scrittore Seth Grahame-Smith, autore del libro Il cacciatore di vampiri: il diario segreto del presidente, si trova a leggere dopo l’incontro con un curioso personaggio avvenuto in un tranquillo pomeriggio presso il negozio che gestisce come commesso mentre cerca delle idee che possano aiutarlo a sfoderare il suo primo romanzo a cui lavora oramai da troppo tempo. Un invito assai allettante ma anche pericoloso. Che fare? Cedere alle lusinghe di un possibile novello Mefistofele oppure rinunciare a fare una terribile scoperta e, assieme ad essa, realizzare finalmente il sogno di una vita? Grahame-Smith si tormenta a lungo, ma decide di accettare e così, a quanto racconta al suo lettore che sta tenendo incollato alle pagine del romanzo, arriva a fare una straordinaria scoperta. Tra le sue mani vi sono niente poco di meno che i leggendari diari  perduti di Abramo Lincoln che il mito, che spesso sorge attorno a certi oggetti, vuole contengano delle informazioni assai oscure e curiose. Basta poco al lettore per scoprire la terribile verità: il celebre presidente americano altro non era che un assiduo emulo del professor Van Helsing. Un cacciatore di vampiri.

Grahame-Smith presenta pagine della biografia di Lincoln intrecciandole a una oscura minaccia che grava sulla giovane federazione nordamericana. Una fantasiosa teoria del complotto vede nei vampiri i reali fondatori degli Stati Uniti: oscure creature della notte desiderose di avere una personalissima e tranquilla riserva di caccia, dopo essere fuggiti da una Europa non più sicura per loro. Se un’idea del genere può fare sorridere anche il più accanito fan del genere gotico, il lavoro che viene presentato al lettore è davvero notevole. Lo stile scorrevole e il ritmo incalzante, accompagnato da finte fotografie a testimonianza della veridicità degli eventi,  permettono al lettore di godere di uno scritto molto piacevole con tanto di finale aperto. Un libro rivelazione godibile per chiunque. Peccato non si possa dire lo stesso della sua realizzazione cinematografica.

Autore: Seth Graham-Smith

Titolo: Il cacciatore di vampiri: il diario segreto del presidente

Titolo originale: Abraham Lincoln, Vampire Hunter

Traduttore: Francesco Graziosi

Pagine: 408

Casa editrice: Nord

Prezzo: Si trova anche a 12,41 euro

Inserito in: Recensioni

Articolo inserito da:

Gabriele Scandolaro è dottore in Lettere Moderne ed educatore ed è un lettore proprio come voi. La sua passione è iniziata in tenera età grazie ad una nonna molto speciale che passava i pomeriggi raccontandogli favole e leggendogli libri. Ma non ne aveva mai abbastanza. Ha iniziato a leggere per conto suo e da allora non ha più smesso. Legge qualsiasi cosa: fantasy, gialli, saggi, romanzi rosa, horror, testi scolastici, fiabe, manuali. La sua passione lo ha portato a laurearsi in Lettere Moderne perché unica scelta possibile per un lettore così avido come si descrive. Quando non legge suona il violino. Non riesce a immaginare una vita senza libri e senza musica. Cosa fa su MeLoLeggo? Recensisce i nuovi autori e si dedica a raccontarli attraverso le interviste.

1 commento su "La Leggenda del Cacciatore di Vampiri, di Seth Grahame-Smith"

Trackback | Commenti RSS Feed

Link in entrata

  1. In libreria: La Bugia di Natale, di Seth Grahame-Smith : MeLoLeggo.it | mercoledì 11 dicembre 2013

Inserisci un commento