Istantanee. Dieci racconti per sognatori diurni, di Matteo Zanini

Le ultime ore che il Fato ha deciso di concederci sono state forse più intense e significative di tutte le altre giornate trascorse insieme; sarà forse perché quando ci rendiamo conto di essere prossimi alla perdita di qualcuno, quest’ultimo ci diviene di colpo più importante di quanto avessimo mai potuto immaginare?

Istantanee

Istantanee. Dieci racconti per sognatori diurni (ABEditore) è il libro di un cantastorie, uno di quei trovatori che non esistono più, un menestrello che – cetra alla mano – intesse trame concatenando parole armoniose in lunghe collane di avventure.

È la storia di un’evoluzione, tanto dell’autore (alla quarta opera pubblicata) quanto dei suoi personaggi, spesso in cerca di risposte, di un amore mai provato, di una possibilità sprecata.

Dalla bambina che non sapeva sognare alla morte della Letteratura, dal cestino di Cappuccetto Rosso allo spirito femminile del lago, Istantanee invita il lettore a confrontarsi con il proprio io, a scorgere oltre l’apparenza, a capovolgere le sue certezze in un mondo più grande di quello che si è abituati a vedere ogni giorno.

Istantanee

Dieci racconti nei quali l’autore, Matteo Zanini, gioca con i veli dell’illusione e della realtà, attraverso i piani della fiaba e dell’introspezione; uno stile dai forti connotati emotivi, che pone al centro del palcoscenico della narrazione lo stato d’animo dei personaggi.

Istantanee è un libro di attimi, brevi lampi nella vita di anime d’inchiostro effimere ed evanescenti, scisse tra il passato e il futuro, immobili a cospetto del proprio Fato.

Il Destino è come un camaleonte in cima a un albero: basta un soffio di vento perché cambi colore.

 

Autore: Matteo Zanini

Titolo: Istantanee. Dieci racconti per sognatori diurni

Pagine: 189

Casa editrice: ABEditore

Prezzo: 9,90 euro

Inserito in: Novità, Recensioni
Roberta Taverna

Articolo inserito da:

Di giorno Roberta Taverna, dottoressa in giurisprudenza , corre tra un’aula di tribunale e l’altra, mentre la sera si dedica al primo grande amore della sua vita: i libri. Lettrice instancabile, fa scorrere tra le sue dita le pagine di centinaia di libri ogni anno; legge in treno, mentre corre sul tapis roulant in palestra, camminando per strada… Predilige i romanzi contemporanei stranieri, con qualche ciclica capatina tra classici dell’Ottocento. Ha frequentato corsi di giornalismo e di scrittura comico-creativa, ha collaborato con alcune testate locali e ha fatto parte della giuria del concorso letterario Casa Sanremo Writers 2014. Ha creato e coordina il sito letterario Inkbooks. Cosa fa su MeLoLeggo? Legge molto, cerca di smaltire la pila infinita di volumi che si moltiplicano inspiegabilmente ogni giorno sugli scaffali di casa e recensisce tutto ciò che scopre imperdibile.

Inserisci un commento