In libreria: Il grande silenzio dell’altopiano, di Marcella Burderi

Il grande silenzio dell'altopiano
Il grande silenzio dell’altopiano

Il grande silenzio dell’altopiano (Ass. Culturale Dialogo) è un saggio che prende le mosse dall’esistenza di un immenso patrimonio diffuso di saperi, competenze e conoscenze che per secoli – e fino a pochi decenni fa – è stato trasmesso oralmente, di generazione in generazione, nella comunità iblea. Un patrimonio, questo, che con l’avvento della globalizzazione e dell’era digitale rischia di volatilizzarsi e perdersi irreparabilmente. Prima che gli ultimi testimoni del tempo scompaiano, l’autrice ha raccolto dalla loro viva voce racconti di vita, aneddoti del passato e microstorie, ricreando attraverso quindici percorsi tematici – l’amore, la guerra, la morte, il lutto, il cibo, il lavoro, le tradizioni, la religiosità, ecc. – la memoria collettiva e l’identità “sommersa” di un popolo e del suo territorio. Emerge così dal silenzio dell’altopiano la narrazione di ritualità non più praticate, di mestieri dimenticati e la descrizione di tecniche di lavoro ormai abbandonate. “Così, Il grande silenzio dell’altopiano – scrivono le autrici nella premessa – diventa sguardo, gesto, memoria grazie ai nostri, forse ultimi depositari delle conoscenze del passato. Dove c’è il silenzio c’è l’incanto della scoperta. Basta sostare o percorrere i sentieri dell’altopiano per udirne il suono e carpirne i significati”.

Completano l’opera un ricco apparato fotografico, ricerche e testimonianze a cura di Biagia Gurrieri e un cd che raccoglie circa 140 interviste.

Marcella Burderi, laureata in Lingue e Letterature straniere, giornalista de “La Sicilia”, ha pubblicato il saggio “Maria nella voce delle donne” (2011).

Redazione

Scopri di più sulla Redazione di MeLoLeggo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.