In libreria: Il ballo dello squartatore, di Guillaume Prevost

Il ballo dello squartatore

Giugno 1919. A Versailles i trattati di pace vanno a rilento e la Germania è pronta a rovesciare il tavolo e, forse, a trascinare nuovamente l’Europa in guerra, mentre le tensioni sociali scuotono la Francia. François-Claudius Simon, giovane ispettore della omicidi, è invece alle prese con il suo secondo caso. Il cadavere di una donna viene ritrovato nel macello pubblico, con incisa una scritta inquietante. Quando altre donne, altre vittime e altri strani messaggi in codice renderanno chiaro che si tratta di un serial killer, l’ispettore comincerà a chiedersi se gli omicidi fanno davvero parte di una strategia per mettere pressione al primo ministro Clemenceau o se si tratta di un’astuta campagna di depistaggio per mascherare i veri scopi dell’assassino. Un assassino che potrebbe essere molto vicino a Simon. O alle sue donne.

L’autore. Guillaume Prévost (1964) è ricercatore e professore di Storia a Parigi. Autore di vari gialli di ambientazione storica, è al suo secondo romanzo della serie che ha come protagonista l’ispettore François-Claudius Simon, dopo Il valzer degli sfregiati pubblicato da Leone Editore (2011). In Italia sono usciti anche presso Sellerio I sette delitti di Roma (2003), L’assassino e il profeta (2004) e Jules Verne e il mistero della camera oscura (2005).

Traduttrice: Clizia Cevasco

Inserito in: In libreria, Novità
Redazione

Articolo inserito da:

Scopri di più sulla Redazione di MeLoLeggo.it

Inserisci un commento