Dalle mappe concettuali alla comprensione multipla, l’apprendimento di settembre delle Edizioni Erickson

Ogni giorno attiviamo l’apprendimento, ovvero acquisiamo cognizioni, mentali e percettive, e nuovi modelli di comportamento. Impariamo, conosciamo, comprendiamo e scegliamo, il processo è molto complesso e per questo da sempre materia di studio e attenzione. Le Edizioni Erickson presentano due testi che affrontano l’argomento da punti di vista differenti: pratico, Costruire mappe concettuali di Joseph D. Novak, e teorico: La comprensione multipla di Kieran Egan.

Costruire mappe concettuali

Costruire mappe concettuali
Strategie e metodi per utilizzarle nella didattica
Joseph D. Novak

La nuova edizione di una pietra miliare nel campo delle scienze dell’educazione, la più grande opera dell’ideatore dell’apprendimento con le mappe concettuali.

Il libro di Novak si propone di introdurre la tecnica delle mappe concettuali come metodo innovativo ed efficace, nel contesto di una teoria dell’educazione rivolta ad aiutare le persone ad apprendere in modo significativo e a prendersi carico della propria originale
costruzione di significati. Grazie a un’esposizione chiara e precisa della teoria e dei metodi, e grazie anche ai numerosi esempi concreti presentati, arricchiti da più di 70 immagini, questo libro rappresenta una guida unica e vantaggiosa per studenti, insegnanti
e formatori, poiché consente di imparare ad apprendere, creare e utilizzare le nuove conoscenze nel modo più utile ed efficace.

L’autore. Joseph D. Novak è docente di didattica della Biologia presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione della Cornell University dello Stato di New York e coordinatore dei programmi di ricerca relativi all’insegnamento delle scienze e della matematica, alla progettazione di sussidi audiovisivi e all’educazione scientifica di adulti già impegnati nel mondo del lavoro. Autore di numerosi articoli e libri tra cui A Theory of Education (1977) e Learning how to Learn (1984). È stato Presidente della National Association Research in Science Teaching.

La comprensione multipla
Sviluppare una mente somatica, mitica, romantica, filosofica e ironica
Kieran Egan


Rivoluzionaria e provocatoria, la tesi di Egan è che la scuola abbia veicolato per secoli un paradigma di apprendimento debole e parziale, considerando i suoi tre scopi principali — favorire la socializzazione dei giovani, strutturare forme di conoscenza del
mondo e realizzare il potenziale unico di ogni soggetto — come incompatibili tra loro. In alternativa al modello tradizionale, egli propone un’originale rivisitazione del concetto di educazione, finalizzata all’apprendimento di «strumenti intellettuali», ognuno
dei quali genera una determinata tipologia di conoscenza, che Egan identifica come: somatica, mitica, romantica, filosofica e ironica.

Dedicando a ciascuna di esse un capitolo, egli dimostra come lo sviluppo individuale replichi quello della storia culturale: dalla mente somatica, nata nella fase prelinguistica dell’evoluzione, alla mitica, figlia della cultura orale e preposta all’immaginazione, alla romantica, tipica delle società letterarie, passando per la filosofica, funzionale alla ricerca delle leggi generali che regolano i fenomeni, e l’ironica, permessa dalla consapevolezza metalinguistica. Egan descrive poi le implicazioni pratiche di un curricolo ispirato alla sua teoria: la storia potrebbe essere insegnata fin dall’infanzia, sfruttando l’esperienza «mitica» che i più piccoli già fanno, grazie a fiabe e racconti fantastici, di concetti come libertà, oppressione, violenza; la letteratura o le scienze diventerebbero più significative per gli adolescenti se si facesse leva sulla loro mentalità «romantica», concentrandosi sulla dimensione emotiva e il carattere di eccezionalità che le caratterizzano.

Arguta, ironica, e spesso antiaccademica, si auspica che la teoria di Egan dia una sferzata anche al mondo dell’istruzione italiano, rivitalizzando dibattiti e prospettive sterili e inefficaci.

L’autore. Kieran Egan è docente presso la Facoltà di Educazione della Simon Fraser University, dove ha fondato e dirige l’Imaginative Education Research Group (IERG), è autore di numerose pubblicazioni tradotte in più di 12 Paesi. Vincitore nel 1991 del Grawemeyer Award per l’educazione, è membro dal 2000 della National Academy of Education.

Inserito in: In libreria, Novità
Redazione

Articolo inserito da:

Scopri di più sulla Redazione di MeLoLeggo.it

Inserisci un commento